Una casa con i muri in pietra a Genova di Roberto Silvestri Architetto

Muri in pietra e mattoni secolari

Descrizione

 

 

Una casa con i muri in pietra. Ecco a cosa abbiamo pensato entrando in questo immobile prima di iniziare a ristrutturarlo. Questa casa doveva avere i muri in pietra, perchè avrebbero conferito all’ambiente il carattere di cui aveva bisogno. Si trattava di una casa con una planimetria complicata, sviluppata in lunghezza e con le finestre solo ai due lati corti opposti. Ci troviamo nel cuore del centro storico della città di Genova e questa casa aveva oggettivamente uno spazio difficile da distribuire razionalmente, proprio per le sue caratteristiche iniziali. E aveva un grande difetto: un lungo corridoio distributivo che non poteva essere eliminato. Lavorando proprio su questo abbiamo risolto il problema e, da questo elemento apparentemente negativo, è nato il carattere fondamentale di tutto lo spazio. Il risultato è una casa formata da spazi ibridi, in cui le varie parti si compenetrano e partecipano una dell’altra. Pochissime porte, solo bagno e rispostiglio, il resto degli ambienti è separato dagli altri solo da movimenti delle pareti, da quinte in muratura, da aperture nei muri che separano ma non dividono. L’uso dei materiali è stato fondamentale: la necessità dei muri in pietra è stata espletata nel lungo corridoio, nel quale le pareti sono state scrostate dall’intonaco per lasciare in vista quello che era presente prima dell’intervento: i mattoni pieni secolari, gli archi di scarico della antiche aperture, le pietre e le catene che da sempre rendono le strutture rigide e solide. Inserti di intonaco contrastano con la materialità dei muri in pietra e rendono l’ambiente ancora più affascinante.

Category
Architettura di Interni
Tags
architettura d'interni, cucina in muratura, inserti intonaco, muri in mattoni, muri in pietra, quinte murarie, ristrutturazione, roberto silvestri architetto, spazi ibridi